degasperi logo
European Heritage Label
degasperi logo
Alcide slide
De Gasperi consegna il premio a un Giovane slide
Alcide De Gasperi1904 slide
Associazione studentesca slide
De Gasperi Piazza del Duomo slide
A colloquio con Chuchill slide
De gasperi con la figlia Lia a 2 anni slide
Sella Valsugana, 15 agosto 1954 slide
Adenauer e De Gasperi slide
De Gasperi con Pleven, Schuman e Sforza slide
De Gasperi con la moglie e la figlia Maria Romana slide
De Gasperi arrabbiato slide
De Gasperi con George Marshall slide
De Gasperi con le figlie Maria Romana e Lucia slide
VII Congresso Coldiretti Roma, Stadio di Domiziano slide
Roma, De Gasperi firma per gli aiuti d emergenza slide
Alcide e Francesca slide
De Gasperi slide
Nello studio del presidente Truman alla Casa Bianca slide
De Gasperi alla Presidenza dell Assemblea della CECA slide
Maria Romana De Gasperi con il padre slide
La Famiglia De Gasperi slide
DE Gasperi con Chuchill e Sforza slide
Vanoni, Mattarella, Pastore, De Gasperi, Piccioni, Dossetti e Fanfani slide
Palazzo del Viminale
Schuman e De Gasperi Europa slide
Il discorso ai Ventuno, al Palazzo del Lussemburgo slide
Adenauer, De Gasperi e Shuman slide
De gasperi Alcide slide
De Gasperi foto slide
Lucia De Gasperi tra i genitori nel giorno della vestizione slide
6 agosto 1953, pausa a Sella Valsugana slide
Con Carlo Sforza a Londra slide
Comizio di De Gasperi a Predazzo slide
De Gasperi alla Consulta con alcuni ministri slide
De Gasperi insignito del premio Carlo Magno , Aquisgrana slide
De Gasperi immagine slide
La folla riunita in Piazza Duomo a Trento slide
De Gasperi con la figlia Maria Romana e l ambasciatore Alberto Tarchiani slide
Posa della prima pietra di De Gasperi di una casa del piano Fanfani slide
De Gasperi, Schumann, Adenauer slide
Alcide De Gasperi nella sua biblioteca di Sella slide
Alcide De Gasperi sotto sorveglianza slide
Alcide e il nipotino Giorgio slide
De Gasperi con la moglie Francesca Conferenza di Pace di Parigi slide
Prima seduta dell Assemblea Costituente slide
Mac Millan, De Gasperi, Churchill, Sforza, Eden, Gallarati Scotti slide

Periodo repubblicano

Periodo repubblicano

1945

21 giugno - È ministro degli Esteri nel governo Parri.

31 luglio/3 agosto - A Roma si celebra il Consiglio nazionale della Democrazia Cristiana.

16 settembre - Viene invitato a Londra al Consiglio dei ministri degli Esteri delle nazioni vincitrici.

18 settembre - Riferisce della questione giuliana alla Lancaster House, davanti ai Cinque Grandi.

25 settembre - Incontra i prigionieri italiani di un campo alla periferia di Londra.

27 settembre - A Parigi incontra il generale De Gaulle.

10 dicembre - Diventa presidente del Consiglio con la formula dell'esarchia (primo Governo De Gasperi). Assume il ministero degli Esteri e l'interim per l'Africa italiana.

1946

11 aprile - Convince Fiorello La Guardia (a capo dell'Unrra) a dirottare verso l'Italia navi cariche di cereali dirette in Inghilterra.

24-28 aprile - A Roma, al primo congresso nazionale della Democrazia Cristiana, assume la presidenza del Consiglio nazionale.

2-8 maggio - Partecipa, a Parigi, a una nuova riunione dei ministri degli Esteri sui trattati di pace.

2-3 giugno - Referendum istituzionale ed elezione dell'Assemblea costituente. Viene eletto deputato per il collegio di Trento.

4-13 giugno - Colloqui con il Re Umberto II e con il ministro della Real Casa, Lucifero.

12 giugno - Assume i poteri di capo provvisorio dello Stato “ope legis”.
1 luglio - Rassegna le dimissioni.

13 luglio - Vara il suo secondo Governo con la formula del quadripartito (Dc-Pci-Psiup-Pri). Assume l'interim degli Esteri, degli Interni e dell'Africa italiana.

10 agosto - Parla a Parigi davanti ai delegati delle 21 nazioni vittoriose.

5 settembre - Stipula accordi con il ministro degli Esteri austriaco Karl Gruber per l'autonomia del Trentino-Alto Adige.

22 settembre – È nominato presidente del Consiglio nazionale della Dc.

18 ottobre - Lascia l'interim degli Esteri a Pietro Nenni.

25 novembre - L'incaricato del Dipartimento di Stato americano gli consegna l'invito da parte della rivista "Time" a partecipare a un forum internazionale a Cleveland.

1947

3 gennaio - Parte per gli Stati Uniti dove fa tappa a Washington, a Chicago, a Cleveland e a New York. Ottiene prestiti per 150 milioni di dollari, forniture di grano e 50 navi a finanziamento agevolato.

20 gennaio - Rassegna le dimissioni.

2 febbraio - Terzo Governo De Gasperi con comunisti e socialisti.

13 maggio - Rassegna le dimissioni.

31 maggio - Vara il suo quarto Governo (monocolore).

31 luglio - La Costituente autorizza la ratifica del Trattato di pace.

15 novembre - Al congresso di Napoli viene acclamato Presidente della Dc.

7 dicembre - La figlia Lucia entra in convento.

11 dicembre - Rimpasto governativo: entrano PSLI e PRI. Nasce il quadripartito.

22 dicembre - L'Assemblea approva la Carta Costituzionale (in vigore l'1 gennaio successivo).

1948

3 gennaio - Firma un accordo sugli aiuti americani all'Italia.

18 aprile - Alle elezioni politiche viene eletto nei collegi di Trento, Napoli e Roma. La Dc ottiene la maggioranza assoluta alla Camera e quella relativa al Senato.

12 maggio - Rassegna le dimissioni.

23 maggio - Dà vita al quinto Governo assieme a repubblicani, liberali e socialdemocratici.

1949

11 marzo - Alla Camera tiene una relazione sull'invito all'Italia ad aderire al Patto Atlantico.

18 marzo - La Camera approva l'adesione al Patto Atlantico.

27 marzo - Apre la discussione sul Patto al Senato.

5 maggio - A Londra viene firmato lo Statuto del Consiglio d'Europa.

1950

11 gennaio - Rassegna le dimissioni.

27 gennaio - Con la formula del tripartito (Dc-Psli-Pri) dà il via al suo sesto Governo.

1951

18 gennaio - Riceve a Roma il generale Dwight Eisenhower.

15 febbraio - Partecipa, con Carlo Sforza, a S. Margherita Ligure, all'incontro bilaterale Italia-Francia, che segna la conciliazione tra i due Paesi.

3 aprile - Compie settant'anni. La Democrazia Cristiana gli dona una villa sul lago di Castelgandolfo.

18 aprile - Partecipa, a Parigi, alla fondazione della Comunità Europea del Carbone e dell'Acciaio.

Metà giugno - Riceve a Roma il cancelliere tedesco Konrad Adenauer.

16 luglio - Rassegna le dimissioni.

28 luglio - Viene incaricato per il suo settimo Governo (Dc-Pri), assumendo l'interim degli Esteri.

Settembre - In visita negli Stati Uniti parla davanti al Congresso.

Partecipa a Ottawa alla Conferenza atlantica (10/9). Riceve la laurea ad honorem dell'Università cattolica della città canadese. A Detroit incontra l'industriale Henry Ford.

1952

22 febbraio - Partecipa alla Conferenza atlantica di Lisbona.

17 aprile - Riceve a casa padre Riccardo Lombardi che, per conto del papa, lo invita a riconsiderare la possibilità di un'alleanza con le destre, per le elezioni romane.

25 maggio - Elezioni amministrative a Roma, anche grazie alla sua opposizione fallisce la cosiddetta "Operazione Sturzo".

27 maggio - A Parigi sottoscrive l'accordo per la nascita della Comunità Europea di Difesa.

24 settembre - Ad Aquisgrana riceve il Premio "Carlo Magno". È il primo capo di Stato a recarsi in Germania dopo la fine della guerra.

1953

Fine febbraio - Presiede a Roma la Conferenza dei ministri degli Esteri della Comunità Europea di Difesa.

9 marzo - A Strasburgo, con i sei ministri degli Esteri dell'Unione, riceve il progetto di Costituzione per la Comunità Economica Europea.

7 giugno - Alle elezioni politiche la coalizione capeggiata dalla Dc non riesce a far scattare il premio di maggioranza.

24 giugno - A Oxford riceve la laurea ad honorem in diritto civile.

29 giugno - Rassegna le dimissioni.

4-6 luglio - Dopo il fallimento della legge maggioritaria incontra Togliatti e Nenni per riprendere la collaborazione interrotta sei anni prima con le sinistre.

15 luglio - Si presenta con un nuovo Governo monocolore.

28 luglio - Non ottiene la fiducia e rassegna le dimissioni.

28 settembre - Viene eletto Segretario politico della Dc

20 dicembre - Fonda il settimanale "La Discussione", con l'intento di evitare la pubblicazione di periodici di corrente all'interno del partito.

1954

20 gennaio - II settimanale satirico "Candido" diretto da Giovanni Guareschi pubblica una lettera datata 19-1-1944, attribuita a De Gasperi, in cui lo stesso chiederebbe agli americani il bombardamento di alcune zone di Roma onde accelerare la reazione popolare.

29 gennaio - Pronuncia il suo ultimo discorso alla Camera.

6 febbraio - Presso la Procura di Milano depone querela, per diffamazione continuata a mezzo stampa, nei confronti di Guareschi.

15 aprile - II Tribunale di Milano riconosce Guareschi colpevole e lo condanna a un anno di reclusione e 100.000 lire di multa.

21 aprile - Parla alla Conferenza parlamentare Europea, nel Palazzo del Lussemburgo di Parigi.

11 maggio - A Strasburgo viene eletto, per acclamazione, presidente della Comunità Europea del Carbone e dell'Acciaio.

26 giugno - Tiene il suo ultimo discorso politico al Congresso nazionale della Dc di Napoli.

28 giugno - La Dc lo elegge presidente all'unanimità.

28 luglio - Accetta l'invito a inoltrare alla Procura di Roma domanda di grazia per Guareschi.

30 luglio - Lascia Roma per il Trentino.

19 agosto - Muore pochi minuti dopo le 2 e 30 del mattino.

 

Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti, necessari per la fruizione del servizio.

Leggi l'informativa