degasperi logo
European Heritage Label
degasperi logo
6 slide
4 slide
3 slide
1 slide
2 slide
5 slide

#GENIUS – Giovani E Non In un’Unica Sfida

#GENIUS – Giovani E Non In un’Unica Sfida

#GENIUS – Giovani E Non In un’Unica Sfida

 

#GENIUS è il progetto avviato nel corso dell’estate 2019 per dare una svolta alle politiche giovanili del territorio della Valsugana e Tesino, dando ai giovani una voce forte e uno spazio reale nelle decisioni pubbliche che li riguardano.

 

La Comunità Valsugana e Tesina con la Fondazione Trentina Alcide De Gasperi e con la Scuola di Preparazione Sociale di Trento hanno creato questo percorso ad hoc, cofinanziandolo insieme all’Autorità per la partecipazione locale della Provincia autonoma di Trento.

 

Il progetto 

#GENIUS è un processo di ascolto e analisi delle esigenze del territorio, finalizzato ad uno sbocco molto concreto: la costituzione di un luogo permanente di confronto e dialogo tra le amministrazioni e i rappresentanti del mondo giovanile locale, che porti ad arricchire la funzione stessa del Tavolo del Piano Giovani di Zona. Uno spazio aperto a chi vuole mettersi in gioco e contribuire a cercare soluzioni comuni a problemi comuni, che invano potrebbero essere affrontati senza una prospettiva unitaria di valle.

 

Il programma

Nella prima fase progettuale, a partire da agosto 2019, il progetto #GENIUS ha creato occasioni d’incontro formale e informale con oltre 25 diverse realtà del mondo associativo giovanile dei 18 Comuni della valle.

Si sono organizzati poi 3 incontri aperti al pubblico, secondo la modalità del World Café, un metodo semplice ed efficace, funzionale a dar vita a conversazioni informali, vivaci e costruttive, su questioni e temi che riguardano la vita della propria comunità per comporre l’immagine della “valle che vorrei”. Tre incontri che si sono tenuti: 

  • Il 4 novembre, nella sala del centro polifunzionale di Pieve Tesino;
  • il 7 novembre, presso la Biblioteca comunale A. Tomaselli di Strigno;
  • l’8 novembre alla sede Comunità Valsugana e Tesino di Borgo Valsugana.

 

La seconda parte del progetto ha previsto un “Weekend Ri-costituente”, il 14 e 15 dicembre a Pieve Tesino, con una ventina di ragazzi e ragazze in rappresentanza delle associazioni del territorio:

due giorni dedicati a raccogliere ispirazioni, condividere prospettive e studiare esperienze di altri territori, per poi dare vita ad una Consulta con un proprio statuto, che possa portare concretamente la voce dei giovani del territorio dentro alle politiche giovanili e dando alla valle un organo di rappresentanza giovanile.

 

E' NATA "GENIUS", LA CONSULTA DEI GIOVANI DELLA VALSUGANA E TESINO

Il virus non ha fermato la determinazione dei giovani della Valsugana e Tesino: dopo mesi di lavoro è nata Genius (Giovani E Non In un'Unica Sfida), la consulta che farà sentire alle istituzioni del territorio la voce dei più giovani.

Nella giornata di giovedì 7 maggio, infatti, i ragazzi della consulta dei giovani rappresentanti della Valsugana e Tesino, hanno consegnato il proprio statuto alla Comunità di valle.

Il documento è frutto di un lungo percorso di partecipazione, iniziato nel settembre 2019 e proseguito con costanza e coraggio, nonostante le non poche difficoltà, culminate con la reclusione a cui la pandemia di coronavirus ha costretto tutti. Ma nemmeno l’impossibilità di incontri fisici ha potuto fermare la voglia di impegno maturata in mesi di condivisione e lavoro. E così l’elaborazione dello statuto che definisce in concreto scopi e modalità di lavoro della Consulta dei giovani della Valsugana e Tesino è proseguita attraverso vari incontri in videoconferenza, giungendo infine alla sua approvazione.

La Comunità Valsugana e Tesino, che aveva chiamato a responsabilità i suoi giovani chiedendo loro di farsi protagonisti delle politiche giovanili e di aiutare il dialogo intergenerazionale sul territorio, da oggi può contare su una nuova risorsa.

Il percorso ha anche comportato dei momenti formativi, volti ad approfondire la funzione ed il funzionamento delle politiche giovanili e a prendere coscienza delle possibilità della partecipazione attiva dei cittadini alla vita delle proprie comunità.

Un’esigenza emersa dagli stessi partecipanti, che fin da subito hanno dimostrato grande determinazione ma anche la lucidità di riconoscere “che per poter essere davvero utili alla comunità non ci si può improvvisare: serve studiare, capire, ascoltare. E poi agire”. I ragazzi sono stati così chiamati a prendere progressivamente le redini del progetto, passando da fruitori ad attori protagonisti.

Ora la sfida della Consulta Genius sarà quella di collaborare con le istituzioni mantenendo un dialogo costante con i propri coetanei ma anche con il mondo degli adulti, per esprimere una visione integrata ed inclusiva del territorio. Ma non sarà un problema: la voglia di futuro che ha saputo vincere anche i limiti imposti dal distanziamento sociale non si fermerà certo ora che si intravedono i primi segni della riapertura: “In questi tempi difficili – i ragazzi ne sono convinti – una comunità o riscopre il senso profondo dei legami che la compongono o rischia di disgregarsi e morire”. Ecco perché gli incontri di Genius proseguiranno ancora in via telematica, ognuno a casa propria, ma tutti uniti nella volontà di farsi trovare pronti a ripartire.

 

 

Il progetto #GENIUS è coordinato dalla Fondazione Trentina Alcide De Gasperi in collaborazione Scuola di Preparazione Sociale di Trento su forte impulso della Comunità Valsugana e Tesino.

 

 

Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti, necessari per la fruizione del servizio.

Leggi l'informativa