degasperi logo
European Heritage Label
degasperi logo
2 8 Poema monti naviganti slide

Il Poema dei monti naviganti

Il Poema dei monti naviganti

Martedì 2 agosto ore 18

Il Poema dei monti naviganti

Levico Terme – Parco del Grand Hotel Imperial

Spettacolo teatrale

con Roberta Biagiarelli e Sandro Fabiani

regia di Alessandro Marinuzzi

dal libro La leggenda dei monti naviganti

di Paolo Rumiz

L’opera di Rumiz è un viaggio di ottomila chilometri che parte dal mare e arriva sul mare. Cavalca come un transatlantico la gobba montuosa dell’Italia lungo Alpi e Appennini, fino al punto più meridionale della penisola. Racconta di valli dove non esiste elettricità, ferrovie abitate da mufloni, case cantoniere, bivacchi sotto la pioggia in fondo a caverne, santuari dove divinità pre-romane sbucano dietro ai santi del calendario. E poi parroci bracconieri, custodi di rifugi leggendari, musicanti in cerca di radici, grandi vecchi.

Scrive l’autore: “Ero partito per fuggire dal mondo, e invece ho finito per trovare un mondo: a sorpresa, il viaggio è diventato epifania di un’Italia vitale e segreta. Ne ho scritto con rabbia e meraviglia. Meraviglia per la fiabesca bellezza del paesaggio umano e naturale; rabbia per il potere che lo ignora.”

Le pagine di Paolo Rumiz prendono vita grazie a un’intuizione di Roberta Biagiarelli, che ha voluto cimentarsi con il “compito e il piacere di staccare le parole dalle pagine di carta per restituire loro gambe, corpi, voci, fisionomie specifiche. Se il vizio di Rumiz è quello di imparare a memoria carte geografiche, noi attori abbiamo la pretesa di farle parlare, nell’ostinata intenzione di salvare questa nazione dalla morte dei luoghi, per riuscire a raccontare con stupore e meraviglia ciò che una volta trovato resta prezioso e perdura”.

In collaborazione con Grand Hotel Imperial

e con Associazione Culturale Chiarentana

Gli eventi della rassegna


 

Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti, necessari per la fruizione del servizio.

Leggi l'informativa