degasperi logo
degasperi logo
visioni eu slide

VISIONI D'EUROPA 2022-23

VISIONI D'EUROPA 2022-23

PERCORSO FORMATIVO

Visioni d'Europa
Sulle tracce dei padri fondatori e delle madri fondatrici dell’UE

 

Un viaggio alla scoperta dei luoghi italiani riconosciuti come patrimonio europeo e per vivere un’esperienza di partecipazione civile, confrontandosi con personalità di rilievo sui principali temi europei e testimoniare la voglia di lasciare il segno portando “un soffio d’Europa” nella comunità.

 

Un progetto europeo che raccoglie un gruppo di 17 giovani innamorati dell’Unione europea e che li porta dall’isola di Ventotene, dove il sogno europeo ebbe inizio, a Pieve Tesino, dove nacque Alcide De Gasperi, uno dei suoi principali artefici, scoprendo altri siti cardine della cultura europea come Roma, Ostia Antica e Forte Cadine.

 

Un viaggio che si trasformerà poi in un programma di incontri europei rivolti agli studenti delle scuole di Trento e d’Europa, facendoli ragionare sulle sfide che attendono il progetto di integrazione europeo.

 

PROGRAMMA

Il percorso è articolato nelle seguenti fasi:

1. Giornata d’incontro al Museo Casa De Gasperi e
al Giardino d’Europa di Pieve Tesino
(8 ottobre 2022)

Il viaggio ha inizio a Pieve Tesino, luogo di testimonianza della tradizione europea della terra trentina, con la visita al Museo Casa De Gasperi, sito riconosciuto con il Marchio del Patrimonio europeo, e l’annesso Giardino d’Europa: immersi nella natura i partecipanti si conosceranno e inizieranno a condividere le loro riflessioni sull’Europa, impostando così le fasi successive del progetto.

 

2. Viaggio alla scoperta delle radici dell’Europa:
da Ostia Antica a Ventotene
(dal 19 al 24 ottobre 2022)

La seconda uscita formativa si compone di un viaggio di 6 giorni, che partirà da Trento e porterà i giovani partecipanti a visitare i primi 2 siti insigniti del Marchio del patrimonio europeo: Ostia antica e l’isola di Ventotene. Qui ci si fermerà per alcuni giorni in un “isolamento laborioso”: ritirati dal mondo, ispirati dalle esperienze dei confinati che qui diedero alla luce il primo manifesto dell’Europa unita del dopoguerra, i giovani si divideranno in gruppi di lavoro e inizieranno a dare forma concreta al ciclo di incontri da proporre alle scuole nei mesi successivi.

Sarà inoltre occasione per collegarsi online con la Commissione europea e il Parlamento europeo al fine di svolgere una formazione specifica sul ruolo centrale di queste istituzioni, nonché di svolgere, all’interno delle Giornate del Patrimonio Europeo, un concerto di musica classica sull'Unione Europea, accompagnato dalla lettura di testi scritti sui padri fondatori e le madri fondatrici dell'UE.

Al rientro i partecipanti faranno tappa a Roma, dove potranno incontrare un rappresentante delle istituzioni italiane e uno della Rappresentanza in Italia della Commissione europea.

 

3. Giornata d’incontro a Forte Cadine e co-progettazione con le scuole 
(5 novembre 2022)

Tornati dal viaggio, ai partecipanti si aggiungeranno alcuni ragazzi in Alternanza-scuola lavoro con i quali svolgeranno una terza uscita formativa di 1-2 giorni e una quarta a Forte Cadine, secondo sito italiano e trentino riconosciuto con il Marchio. Qui i partecipanti avranno modo di conoscere la forte valenza simbolica europea del luogo e incontreranno una delegazione di insegnati delle scuole aderenti al progetto. Obiettivo sarà quello di consentire ai partecipanti di calibrare gli interventi formativi, che andranno poi ad organizzare, sulla base degli stimoli raccolti e sulle effettive esigenze ed aspettative del mondo scolastico.

 

4. Workshops alla scoperta dei siti del Marchio del patrimonio europeo
(novembre 2022)

Dopo l'uscita a Forte Cadine verranno organizzati uno o più workshop che prevedono l’intervento in videoconferenza di alcuni formatori e responsabili di altri siti esteri (Belgio, Slovenia, Francia, Austria e Rep. Ceca) connessi con la storia di Trento e insigniti anch’essi del Marchio del Patrimonio europeo. La loro presentazione mostrerà quanto sia interconnessa la storia europea a quella del Trentino, comprendendo come diverse realtà culturali in diversi contesti nazionali stiano cercando, al pari delle già visitate Ventotene, Pieve Tesino e Ostia Antica, di fare del patrimonio culturale uno strumento per educare i cittadini alla cittadinanza europea.

 

5. Realizzazione di 7 incontri formativi con le scuole 
(dicembre 2022 - marzo 2023)

Dopo aver incontrato i docenti delle scuole e aver ascoltato i loro consigli, i partecipanti organizzeranno 7 eventi formativi sull'UE, in parte dal vivo e/o in parte in modalità webinar, rivolti alle scuole superiori del Trentino e alla cittadinanza, grazie all'intervento di esperti del settore.
Tra i webinar proposti, in virtù della collaborazione con altri siti del Marchio del Patrimonio europeo, ce ne sarà uno in lingua inglese che vedrà la partecipazione di rappresentanti delle scuole delle località in cui operano le realtà coinvolte.

 

6. Restituzione pubblica
(marzo 2023)

Infine, dopo aver svolto l’intero ciclo di incontro, il progetto verrà presentato pubblicamente in un ultimo grande evento aperto alla partecipazione degli studenti e della cittadinanza. Un momento di incontro in cui i partecipanti condivideranno con i presenti l'esperienza vissuta, con spunti e riflessioni utili sul futuro dell’Europa.

 

________________________________

Visioni d’Europa è un progetto europeo della Fondazione, finanziato dalla Commissione europea e dal Consiglio d’Europa nell'ambito delle Giornate europee del patrimonio, e dall’Ufficio Politiche giovanili del Comune di Trento.

 

 

logo FTADG trasplogo ce it rvb hr  EHL Positif EN EHDs positivo


COE Logo Quadri  logo Comune di Trento vert bn   logo TRENTOGIOVANI ORIGINALE O

 

 

 

 
×

Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti, necessari per la fruizione del servizio.

Leggi l'informativa