degasperi logo
European Heritage Label
degasperi logo
Lectio degasperiana 8 slide
Maria Romana De Gasperi slide
pubblico Lectio slide
Mondini Cau slide
Lectio degasperiana 9 slide
Lectio degasperiana 7 slide
Lectio degasperiana 6 slide
Maurizio Cau 1 slide
Lectio degasperiana 4 slide
Marco Mondini 1 slide
Lectio degasperiana5 slide
Marco Mondini 2 slide
Lectio degasperiana 14 slide
Maurizio Cau 2 slide
Lectio degasperiana 2 slide

Lectio degasperiana 2014

Lectio degasperiana 2014

Lunedì 18 agosto 2014

-

Silenzio delle patrie e fedeltà trentina. De Gasperi nella Prima guerra mondiale

Maurizio Cau e Marco Mondini

La Prima guerra mondiale ha avuto una grande influenza su tutta la politica nazionale ed europea e per i Trentini ha rappresentato l’esperienza probabilmente più drammatica e complessa del XX secolo, con migliaia di profughi, con la fine della dominazione austroungarica e l’incognita del futuro nel Regno d’Italia.

De Gasperi, proprio alla luce di una conoscenza diretta del significato geopolitico di quella guerra, ha operato in quegli anni scelte personali e politico-religiose che lo hanno portato in breve tempo a diventare un protagonista della scena nazionale italiana, senza mai tuttavia rinunciare alla sua fedeltà al popolo trentino di cui si fece interprete. Cominciò allora la ricerca degasperiana di una sintesi tra ispirazione cristiana, laicità della politica, governabilità e relazioni internazionali, che diventeranno i grandi temi dello statista alla fine della Seconda guerra mondiale, con la ricostruzione democratica dell’Italia.

La Lectio sarà dunque un appuntamento importante nell’ambito delle celebrazioni della prima vera “Guerra italiana” e per riflettere sul perché la vecchia classe politica del tempo non riuscì a gestire una vittoria, conquistata a caro prezzo, che cadrà nelle mani dell’avventurismo fascista.

Maurizio Cau (1974), è ricercatore presso l’Istituto storico italo-germanico della Fondazione Bruno Kessler. Studioso del pensiero politico e giuridico di età contemporanea, ha tra i propri principali interessi di ricerca la cultura politica cattolica del Novecento, l’evoluzione della dottrina costituzionale italiana e tedesca del XX secolo, il pensiero politico tedesco maturato tra le due guerre. Nel 2014 ha ottenuto l’abilitazione a professore di Storia contemporanea.

Marco Mondini (1974), ha studiato all’Università di Pisa, dove si è laureato in storia militare, e alla Scuola Normale Superiore, dove si è diplomato in Discipline storiche (1998) e perfezionato in Storia contemporanea (2003). Nel 2014 ha ottenuto l’abilitazione a professore di Storia contemporanea. È stato chercheur invité all’ENS di Parigi, all’Università di Lille 3 “Charles de Gaulle” e all’Università di Paris VII-Diderot. Dal gennaio 2011 è ricercatore presso l’ISIG – FBK dove è coordinatore scientifico dell’unità di ricerca “La prima guerra mondiale 1914-1918” e insegna storia contemporanea all’Università di Padova.

Le edizioni della Lectio


 

Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti, necessari per la fruizione del servizio.

Leggi l'informativa