degasperi logo
degasperi logo
18 giardino slide
Giardino d Europa 3 slide
15 giardino slide
04 giardino slide
12 giardino slide
14 giardino slide
08 giardino slide
01 giardino slide
16 giardino slide
10 giardino slide
06 giardino slide
09 giardino slide
03 giardino slide

Il Giardino

Il Giardino

Il Giardino d'Europa

L’idea del Giardino d’Europa è nata nel 2009 su iniziativa della Fondazione Trentina Alcide De Gasperi, ispirata dagli spazi verdi annessi alle altre case dei Padri Fondatori dell’Europa unita.

Il Giardino di Pieve Tesino, però, è diverso da quelli della Adenauer Haus e delle Maisons Monnet e Schuman: questi sono luoghi in cui i proprietari hanno vissuto, hanno lavorato per costruire l’Europa e hanno cercato momenti di quiete. Il Giardino d’Europa, invece, è nato postumo: fisicamente staccato dalla casa natale di Alcide De Gasperi, esso è stato volontariamente arricchito da forti elementi simbolici.

I lavori sono iniziati nel 2010: un favorevole pendio all’ingresso dell’Arboreto del Tesino è stato eletto come luogo ideale per l’installazione, il cui progetto è stato elaborato dal Centro Studi Alpino dell’Università della Tuscia e dal Centro Interdipartimentale dell’Orto Botanico di Viterbo.
La realizzazione è stata curata dalla Provincia Autonoma di Trento attraverso il Servizio Conservazione della Natura e Valorizzazione Ambientale del Dipartimento Risorse Forestali, che si occupa anche della manutenzione.

 

[Please, accept cookies]

 

Inaugurato il 18 agosto 2011, il Giardino d’Europa Alcide De Gasperi ha una superficie di circa 830 metri quadri. È costituito da 14 aiuole in acciaio corten, materiale che col tempo diventa color ruggine, inserendosi armonicamente nell’ambiente naturale; la composizione, a forma di emiciclo parlamentare, è delimitata da una semplice recinzione fatta di paletti di legno e cordame.

Quest’ultimo accorgimento permette all’area di mantenere la sua continuità con il paesaggio circostante, nel quale è immersa a tutti i livelli, raccogliendone sia le componenti naturali, sia quelle storiche e culturali.

 

 

 

 
×

Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti, necessari per la fruizione del servizio.

Leggi l'informativa